13 – La cattedrale di Santa Maria Assunta

La cattedrale di Santa Maria Assunta

 

La Monumentale Chiesa risalente al periodo normanno, venne edificata nel 1130 su precedente fabbrica. A quel tempo, era una piccola chiesa orientata verso est come era in uso nel rito bizantino. Nel corso dei secoli, essa subì modifiche strutturali e rifacimenti tra i quali il prospetto della facciata principale parzialmente rifatto (fine del ‘400) e l’inversione dell’orientamento del tempio con l’abside rivolta verso ovest, ad opera del mastro Pietro Trimarchi. Attualmente la pianta è a tre navate sorrette da colonne con capitelli corinzi, altari laterali e due cappelle. Durante i lavori di restauro, nel 2002, sono rinvenuti due affreschi raffiguranti dei Santi riconducibili all’iconografia bizantina.

La locuzione Cattedrale deriva da “cattedra”, in quanto l’interno di questa chiesa ospita il trono episcopale, riservato un tempo all’Archimandrita di Messina, cui la chiesa fu per secoli sede periferica, nonché sede di Arcipretura, dalla quale dipendevano tutte le chiese dell’antico territorio di Savoca. Degni di nota il rosone rinascimentale, il pulpito ligneo barocco, gli altari in marmo pregiato e gli affreschi rinascimentali, che adornano le pareti ed il catino dell’abside, raffiguranti i Dodici Apostoli ed il Trionfo celeste della Madonna Assunta, alla quale la chiesa è dedicata. Nella cripta sottostante l’abside, nei secoli passati, veniva eseguita la “mummificazione” delle salme dei notabili del paese, attualmente conservate nelle Catacombe. Il terremoto del 1908 causò ingenti danni alla chiesa e al campanile che, in origine, terminava con una caratteristica guglia. Sull’attuale torre troneggia un antico orologio, che all’epoca segnava l’ora con i numeri disposti in senso ‘’antiorario’’: un mix di mistero ed arte, oggetto di recente studio, che presenta aspetti peculiari tali da renderlo “unico al mondo”.

Dal 1910 è un monumento nazionale italiano.

 


Santa Maria Assunta’s Cathedral

 

The Monumental Church, dating back to the Norman period, was built in 1130 on preceding factory. At that time, it was a little church orientated towards east as in use in the Byzantine ritual. During the centuries, it underwent structural modifications and remakings like the view of the principal front partially remake (end of 1400s) and the inversion of the orientation of the temple with the apse turned towards West, by the master Pietro Trimarchi. At present days the plant has three naves supported by columns with Corinthian capitals, lateral altars and two chapels. During the restoration works, in 2002, were revived two frescoes representing the Saint referable to the Byzantine iconography.

The Cathedral” expression derives from “cattedra”, as the inside of this church accommodates the episcopal throne a time reserved to the Archimandrita of Messina; the Church was for centuries peripheral center, also center of Arcipretura, from which the churches of the ancient territory of Savoca all depended. Worthy of note: the Renaissance rose window, the wooden baroque pulpit, the altars in esteemed marble and the Renaissance frescoes, which adorn the walls and the basin of the apse, representing Twelve Apostles and the celestial Triumph of Madonna Assunta, to whom the church is dedicated to. In the crypt below the apse, in last centuries, was carried out the notables’ bodies”mummification”, at present day keep in the Catacombs. The earthquake of 1908 caused great damages to the church and to the bell tower that, in origin, ended with a characteristic spire. On the tower there is an ancient clock, that at that time, was marking the time with the disposed numbers in ”anticlockwise”: a mix of mystery and art, object of a recent study, that presents characteristic appearances such as to make it “unique in to the world.

From 1910 it is an Italian national monument.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi