2 – Convento dei Cappuccini e Catacombe

Convento dei Cappuccini e Catacombe

 

Il Convento dei Cappuccini, costruito nell’attuale sito (1603), è composto da una chiesa e dal convento annesso (oggi struttura ricettiva). Ivi, si possono ammirare alcuni dipinti parietali seicenteschi del refettorio ed, al suo esterno, un affresco su muro raffigurante “San Francesco”, alla quale la chiesa è dedicata. Al suo interno sono racchiuse varie opere di grande pregio storico ed artistico, tra i quali la tela della Madonna di Loreto (XVI secolo) e la tela della “Madonna e il Bambino tra gli angeli con San Francesco e Santa Chiara” (1661). La prima è intesa dal popolo savocese come “a Madonna i l’acqua”, oggetto di una grande devozione soprattutto nei periodi di grande siccità, quando in passato venivano organizzate processioni per invocare la pioggia. La seconda opera, collocata sull’altare maggiore, rappresenta la Madonna col bambino Gesù in braccio che benedice la città di Savoca, riprodotta ai suoi piedi.

Nelle Catacombe, ubicate nei sotterranei del Convento, trovano sepoltura i corpi mummificati appartenenti alla ricca e potente aristocrazia savocese, rivestiti con abiti d’epoca (XVIII secolo). Un patrimonio di grande rilevanza giunto fino ai giorni nostri grazie ad una tecnica particolare utilizzata dai frati, rimasta in uso fino al 1876 e basata sull’essicazione naturale delle spoglie mortali. Tale processo di mummificazione avveniva nei sotterranei della Chiesa Madre.



Capuchins Convent and Catacombs

 

The Capuchin Convent, built in the present site (1603), is composed of a church and of the annexed convent (today receptive structure). Here you can admire some seventeenth-century  wall paintings of refectory and, outside, a painting on wall representing “San Francesco”, to whom the church is dedicated.

Inside are enclosed several works of great historical and artistic value, like the canvas of “Madonna di Loreto” (16th century) and the canvas of “Madonna e il Bambino tra gli angeli con San Francesco e Santa Chiara” (1661). The first one is known by Savoca people as “ Madonna of the water”, object of a great piety above all in the periods of great drought, when,  in the past processions, were organized in order to invoke the rain. The second work, placed on the greatest altar, represents the Madonna with the child Jesus in her arms who consecrates the city of Savoca, reproduced at her feet.

In the Catacombs, located in the basements of the Convent, are buried the mummified bodies belonging to the rich and powerful aristocracy, dressed with epoch suits (XVIII century). A heritage of great size come down to our days thanks to a particular technique used by the friars, remained in use until  1876 and based on the natural drying of the mortal skins. Such mummification process happened in the basements of the Main Church.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi